Sanificazione Ozono

Le azioni dell’ozono:
Rimuove gli odori;
Elimina batteri, funghi e muffe;
Inattiva virus;
Allontana gli insetti;
Scompone la materia organica;
Precipita metalli, calcio, magnesio, arsenico;
Igienizza indumenti e calzature.
sanificazione ozono

Come agisce?

Sanificazione

L’azione dell’ozono sanifica l’aria dagli agenti patogeni quali i batteri e le muffe, sui quali determina una rottura delle membrane cellulari, e i virus, sui quali agisce mediante inattivazione. La sanificazione si esercita anche sulle superfici tessili, quali tappeti, moquette, divani e altri, oltre che sugli oggetti presenti nell'area trattata.

Deodorazione

L’ozono permette di ottenere la completa deodorazione degli ambienti, eliminando per esempio l’odore di fumo e l’odore di cucina. L’ozono non copre gli odori, ma li elimina totalmente attraverso un processo di ossidazione radicale dei composti instabili che ne sono all'origine.

Disinfezione

L’ozono è utilizzato per il trattamento delle acque ad uso potabile, per il risciacquo dei contenitori alimentari e dei contenitori delle bevande. L’ozono scompone la materia organica, precipita i metalli e l’arsenico ed elimina batteri, funghi e muffe. 
L’ozono non altera il gusto dell’acqua.

Disinfestazione

L’utilizzo dell’ozono all'interno degli ambienti allontana gli insetti: forbicine, mosche, zanzare, pulci, scarafaggi, tarli, zecche, cimici, formiche, ragni, tafani e tarme.
Quando utilizzarlo?
Dato l’odore caratteristico dell’ozono, si consiglia di utilizzarlo nelle ore di chiusura o comunque in assenza di dipendenti e clienti e di rientrare nei locali trattati 30 minuti dopo la fine del trattamento.

Come si produce
A causa del suo tempo di dimezzamento radioattivo relativamente breve, l’ozono viene prodotto sempre sul posto dal generatore. 
I metodi principali di produzione di ozono sono luce-UV, scarica corona e plasma.
La produzione di ozono per effetto corona è più comune al giorno d’oggi e presenta maggiori vantaggi, una maggiore sostenibilità dell’unità, produzione di ozono più elevata e maggiore convenienza nei costi.
Nel generatore di ozono, attraverso una scarica elettrica, la molecola di ossigeno si rompe in due radicali che, combinandosi con un altro atomo di ossigeno, si trasformano in ozono: può essere prodotto sia da aria ambiente che da ossigeno puro al 95%.

Dove usarlo?

Ambienti di lavoro

I pericoli dell’inquinamento negli ambienti di lavoro e negli spazi di servizio, come le sale riunione, le sale d’attesa e i depositi, sono dovuti a moltissimi fattori.
Innanzitutto la presenza di microrganismi e allergeni veicolati sia dall'inquinamento atmosferico, sia dalle persone che dalle merci. In secondo luogo, trattandosi di ambienti che restano spesso chiusi, e sono quindi scarsamente areati, si vengono a creare le condizioni ideali per la proliferazione di batteri, virus, muffe e acari che determinano il cosiddetto “odore di chiuso”.

Svago e Salute

Gli spazi destinati alla formazione, come le scuole, allo svago e al relax, rendono indispensabile una cura attenta e meticolosa all’igienizzazione e alla sanificazione degli ambienti e dei servizi igienici, proprio perché sono frequentati da moltissime persone dalla provenienza più eterogenea.
Virus e batteri si propagano velocemente nell'aria e trovano negli ambienti chiusi e affollati un terreno estremamente favorevole alla loro proliferazione.

Accoglienza

La camera di un hotel comporta le stesse problematiche di un piccolo appartamento: la sanificazione dell’aria, l’igienizzazione dei servizi, ma anche dell’arredo, come tendaggi, divani, materassi, cuscini e coperte.
A differenza di un’abitazione privata, vi è però il continuo avvicendarsi degli ospiti, a volte accompagnati anche da animali domestici e, ciascuno di essi, dovrebbe trovare un ambiente confortevole e igienicamente sicuro.

Piscine

È stato riscontrato che ciascun bagnante, entrando in una piscina, disperda non solo da 300 a 400 milioni di batteri, ma anche 0.5g di materiali organici nella forma di piccole particelle della pelle, grasso, sudore, saliva, orina, cosmetici e altro.
I convenzionali sistemi di depurazione in uso (cloro o ultravioletti) non sempre sono all'altezza di tale obiettivo, anzi creano false sicurezze. L’ozono è il più energico disinfettante utilizzabile in acqua, è prodotto da una silenziosa scarica elettrica ad alto potenziale.
All'interno delle piscine o delle strutture riabilitative può essere impiegato sia per il trattamento dell’acqua nelle vasche, che per la disinfezione di ambienti, pavimenti, superfici, per la sanificazione di palestre, centri benessere e ambulatori.
Share by: